UN ORSO A POIS per iniziare il nuovo anno

Questo nuovo anno sarà ricco di  novità in casa mostracci. Ci sono progetti che stanno prendendo forma, pensieri che  nascono così, come un soffio di vento, collaborazioni… insomma, sto cercando di schiarirmi le idee e di prendere in mano la situazione e per farlo ho bisogno di sedermi al mio tavolo del cucito, perché è lì che di solito nascono le novità. Così pensando e tagliuzzando è nato lui, l’orso a pois.

 

_DSC4999

Continua a leggere

Annunci

CARRELLATA DI ZAINI

Come avrete capito, l’articolo forse più richiesto nell’ultimo periodo in casa mostracci è stato lo zainetto per la scuola materna. Ne ho realizzati veramente tanti e spesso non ho avuto neppure il tempo per dedicare a tutti un post, ecco perchè ne ho raggruppati alcuni da mostrarvi.

collage zaini2

Continua a leggere

KREATIV BOLZANO save the date

Ormai manca meno di un mese alla kREATIV e nella mia craft room c’è un bel fermento. I mostracci non vedono l’ora di scoprire il magico mondo di ORSOBOSCO e anche io sono molto curiosa. Allora voi che fate, passate a trovarci?

 

ORSOBOSCO

Continua a leggere

BIANCORSO

Biancorso è nato qualche giorno fa ed è finito sullo shop prima di essere presentato, quindi eccomi a rimediare.

Come ho scritto nei post precedenti ho aperto il mio shop per vari motivi, come ho spiegato sulla mia pagina delle adozioni:
” Dopo tanto pensare e ripensare mi sono trovata a prendere una decisione non facile.

Questo piccolo spazio era nato per dare la possibilità di adottare un mostraccio a chi lo avesse voluto senza dover passare da un vero e proprio shop on line, ma oggi questo non è più possibile.
Fortunatamente le richieste che ricevo sono molte, anche dall’estero e non mi è più possibile gestirle così, da questo blog come vetrina e via mail come richieste, è diventato difficile e complicato.
Ho parlato con tante persone che già hanno dei negozietti on line e tutte mi hanno consigliato di fare questo passo, per la semplificazione di tutto.
Ci tengo a precisare che chi vorrà fare una donazione a Valdafrica attraverso un mostraccio, potrà continuare a farlo, anzi io sarò felice di contribuire come ho fatto fino ad oggi, donando una parte del mio guadagno alla causa che mi sta tanto a cuore, ma solo su richiesta. Nel senso che ricevendo ordini anche dall’estero, magari da persone che non mi conoscono attraverso il blog e non sanno tutta la storia, non posso gestire le donazioni inviando la tessera di Valdafrica insieme alle mie creazioni senza che chi la riceve ne sappia alcunchè. Sarà una mia scelta alla fine decidere quanto donare su ogni creazione venduta e state certi che lo farò come ho sempre fatto, come sarà una scelta di chi adotta un MOSTRACCIO chiedere la tessera.

 Per il resto saranno sempre i miei mostracci a vagare per il mondo, semplicemente la vetrina su cui potrete vederli sarà un’altra, nella speranza di riuscire a tenerla abbastanza aggiornata.”
E questa è stata la prima creazione inserita nello shop. Un orso ciccione con cappuccio e calzini.

Quindi non mi resta che invitarvi a fare un giro nel mio negozietto e augurarvi buona visione!

UN ORSO MOLTO SPECIALE

Ecco un’altra prova del fatto che avere un blog porta tante belle cose, incontri virtuali pieni di emozione che ripagano del tempo dedicato davanti al pc.
Giorni fa ho ricevuto una mail da una blogger molto gentile che mi ha raccontato una storia. Pensavo di non pubblicarla per rispetto della privacy, ma lo ha fatto lei per prima sul suo blog, quindi…
Ciao :-)
Ecco il mio stupido racconto, spero di non fare la figuraccia della bambina a 40 anni e soprattutto di non tediarti … al mondo le cose brutte sono ben altre lo so bene … ma questa è la mia storia …
Quando ero piccola, all’età di un anno circa, regalarono a me e a mio cugino fiorentino un orsetto giallo, giallo/arancio … con la pelliccia ruvida e braccia e gambe snodabili.
Questo orsetto mi ha seguito per tutta la vita, sempre sul mio letto in mezzo ai cuscini. Gli si è staccato un occhio (il sinistro) e io da bambina l’ho riattaccato con il vinavil rendendolo un po’ strabico, gli si è strappato un pezzo di tessuto vicino alla mano destra e io da bambina ho imparato a cucire (per modo di dire!!) e ho cucito con il filo del colore sbagliato quello strappo…
Con le sue cicatrici, mi ha seguito anche quando nel 2000 mi sono sposata e ho cambiato casa.
Nel 2003 incinta della mia prima bimba che ora ha 9 anni, ci siamo trovati nel bel mezzo di un nuovo trasloco e non potendo col pancione fare chissà cosa, ho lasciato che mio marito seguisse gran parte del facchinaggio (io odio non avere tutto sotto controllo!!).
Per l’occasione, visto anche l’arrivo di un bebe’ ho lavato, asciugato e spazzolato tutta la mia collezione di orsetti e peluches, l’orso giallo e tutti gli altri miei pupazzi di bambina.
Li ho messi tutti in un sacco dei rifiuti trasparente e ho incaricato mio marito di portarli nella nuova casa.
E cosi’ …
A maggio 2003 nasce la mia bimba e io non penso più ai miei pupazzi che in teoria (ma non in pratica purtroppo) aspettano sigillati in un sacco nella cameretta della casa nuova che raggiungeremo ad Agosto con il termine del trasloco.
Passano i giorni e i mesi e quando vado a cercare il mio sacco non lo trovo … tutti i miei ricordi … il mio orso … niente !! Sparito il sacco … cercato ovunque … niente …  ho pianto come una bambina …
Sono convinta tutt’oggi che mio marito ha scambiato il sacco per spazzatura e l’ha buttato … mi si stringe il cuore a pensarci … chissà, forse qualcuno l’ha trovato e i miei pupazzi sono in mano a qualche bambino … chi lo sa …
Ma la storia non finisce qui …
Ovviamente mi si è stracciato il cuore, ritrovare un orso così poi … un’impresa impossibile ! Orso anni ’70 … senza marca …
Tutte le volte che ripensavo e ripenso ai miei pupazzi (tutti ricevuti in regalo in qualche occasione particolare) mi veniva e mi viene il magone.
Che stupida !! Dovrei crescere …
Vabe’ …
Passano i mesi e gli anni e tutti,  parenti e non hanno cominciato a regalarmi orsini, orsetti di ogni genere per ripristinare la mia collezione perduta … belli, bellissimi per carità … ma privi di valore affettivo, privi di una storia … troppo commerciali … moderni .. senza anima.
Penso che lo capisci bene :-) i tuoi Mostracci hanno un’anima si vede … …
Ho portato dentro per anni una sorta di eterna insoddisfazione … non andava più bene niente … il secondo bimbo non arrivava … tante cose .. tutte storte …
Una Domenica primaverile del 2008, per la prima volta in 5 anni decido con mio marito e la bimba di andare a vedere un orribile mercatino dell’usato che tutte le domeniche da decine di anni si fà proprio qua, dietro casa mia ….
Giriamo in questo orrore di mercato, dove c’e’ sempre tanta roba usata, vecchia e rubata e ad un certo punto buttando in basso lo sguardo vedo un cestone pieno di bambole e pupazzi buttati li’ a casaccio e …. non ci crederai !!  riconosco un sederino !!!!
Il sedere del mio orso :-)
Una bambina … hai presente ?? La sorpresa più sorpresa che puoi ricevere ?? MI si è gonfiato il cuore …
Sono corsa al cesto l’ho tirato fuori per una gamba ed era lui … non il mio orso originale … ma una copia esatta !!! Con altri segni sul corpo … diversi da quelli del mio orso … fatti da qualche altro bambino .. ma per il resto identico al mio (ti allego foto) !!
Ho guardato mio marito e gli ho detto “prega di avere tutti i soldi che servono per ricomprarlo !! perché qua non lo lascio … cerca un bancomat o divorzio” … giro attorno alla bancarella, trovo la signora che si occupa delle vendite che sta li’ con la sigaretta in mano e il naso rosso di chi ha bevuto più di un bianchetto a colazione e le domando “Quanto vuole per questo orsetto ??” … la signora con la sigaretta in bocca: ” 1 euro” ….
Pensa … se ne avesse chiesti 100 glieli avrei dati …
Le ho dato 1 euro e sono andata via di corsa in silenzio (mica ci ripensa?!?!) …. l’ho lavato l’ho curato … l’ho osservato … l’ho ritrovato :-) … Pensa .. in quasi 10 anni che abito qui quella è stata l’unica volta che sono andata a quel mercatino!!!
Dopo qualche mese sono rimasta incinta della mia seconda bimba (dopo averne perso uno l’anno precedente a pochissime settimane) … e tutto ha cominciato a girare meglio …
questo nuovo orsetto ha il suo posto nella mia camera da letto e guai a chi lo tocca !!
Ora …
ti osservo da un po’ …
I tuoi Mostracci mi piacciono e hanno quel “che’” in più che i pupazzi di oggi purtroppo non hanno … ed è ora che il mio orsetto abbia un compagno … di qualsiasi genere … mi affido alla tua ispirazione … può essere qualsiasi soggetto … ma… unico vincolo :-) si deve legare a lui (il mio orso) per sempre … diciamo che deve contenere l’anima del mio orsetto perduto …
Sono esaurita ?? :-) eheheh … ovviamente se te la senti di raccogliere questa richiesta, fai quello che riesci nei tempi che vuoi e che ti occorrono!! … sono già sicura del risultato …
Dopo che hai pensato se dar seguito a questa malata di mente, mi dici quanto ti devo per farti fare il lavoro, mi dici come ti pago e poi quand’e’ pronto mi fai sapere …
Scusa se mi sono dilungata …
A presto,
Lara
E come potevo rifiutare? Sono una sentimentale, quindi ho fatto nascere lui:
 

Tessuto anni ’70 davanti, peluche morbido dietro, un bottoncino sul naso e due sulle spalle.
 Due icchioni verdi su una mascherina bianca.
Un morbido cuore in feltro sulla pancia.
 
E un nuovo amico a cui tenere compagnia.

Queste sono le cose belle che accadono grazie ad un blog, questi sono i rapporti che nascono spontanei e senza falsità. Pensateci bene, Lara mi ha scritto quella mail che da pochissimo tempo ci eravamo per caso incontrate sui rispettivi blog, eppure la confidenza è sbocciata da sè e non ha infastidito nessuno.
Quindi un grande grazie alla CARISSIMA Lara e a tutti coloro che in questi anni mi hanno dimostrato che non sono la sola a pensarla così.