CARTONCINI SIMPATICI PER METTERE IN ORDINE NASTRI E FILI

Mammamia quanta confusione c’è nella mia craft room! Ritagli di tessuti ovunque, nastri, fili, bottoni, carta, forbici, colla, perline, ovatta… non so più dove mettere i piedi! E sul tavolo di lavoro? Quasi la macchina da cucire è sommersa! Occorre uno stop per fare ordine!

_DSC5977

Continua a leggere

Annunci

IMPARIAMO A REALIZZARE LE STELLE ORIGAMI

Ci sono delle situazioni in cui il maestro supera l’allievo, e quando si tratta di tuo figlio che ti insegna a fare qualcosa, allora tu, mamma, ti riempi di orgoglio. E’ accaduto a me, con mio figlio Libero di otto anni, che mi sta insegnando la paziente arte degli origami. Ha frequentato, insieme al fratello, i campi estivi per un mese, dove un signore molto bravo ha tenuto dei corsi per spiegare ai bambini come trasformare un semplice pezzo di carta in un animale e in mille altre cose. La verità è che la maggior parte dei bambini ha mantenuto viva l’attenzione ben poco,forse perchè poco interessati da un laboratorio manuale che richiede molta pazienza, ma non è stato così per Libero, che si è appasionato tanto da tornare a casa e ripetere quei gesti per essere sicuro di non dimenticarli. Ed io che sono sempre stata molto incuriosita da questa antica arte giapponese ma non ho mai avuto l’opportunità di impararla, mi sto impegnando ad accogliere i suoi insegnamenti con attenzione e orgoglio.

Abbiamo iniziato dalla cosa più semplice: la stella.

 

stelle origami

 

Continua a leggere

IDEE REGALO PER LA FESTA DELLA MAMMA

Sono un po’ in anticipo per la festa della mamma, ma la prossima settimana sarò impegnata sulla nave della crociera creativa e non potrò pubblicare post, ma tornerò giusto in tempo per fare gli auguri alla mia mamma. Così ho pensato di raccogliere un po’ di idee per incartare il regalo alle nostre mamme.

Certo tutto dipende dalle dimensioni del regalo che avete in mente di fare, ma sono certa che qualche spunto possa farvi piacere per confezionarlo con cura.

collage mama

Continua a leggere

LE SFERE FIORITE Guest post

Eccomi ad iniziare una nuova settimana con voi, a presentarvi un nuovo guest post.

Oggi vi faccio conoscere la bravissima creativa del blog Polvere e cartauna mamma che da sempre adora la creatività, le piace provare , vedere, sperimentare. Adora i colori, i materiali le tecniche nuove e diverse. Ha un amore innato per la carta che da sempre fa parte della sua vita.

Ecco il tutorial che ci presenta:

Untitled

Continua a leggere

FREE PRINTABLE TAG SWEET VALENTINE’S DAY

Mancano pochi giorni a San Valentino, così ho pensato di regalarvi delle piccole tag da poter scaricare, stampare e personalizzare a vostro piacimento.

_DSC0008

Continua a leggere

I MIEI TUTORIAL PER VOI: ALBERO DI NATALE IN TAZZA

Buongiorno creative, state preparando tanti addobbi per il prossimo imminente Natale e siete in cerca di ispirazione? Ecco perché ho pensato di regalarvi questa semplice idea che ho realizzato per la pubblicazione sulla rivista RICICLO & RECUPERO CREATIVO che uscirà nei prossimi giorni in edicola.Si tratta di un riciclo totale, nel senso che ogni materiale è recuperato in casa, quindi praticamente a costo zero!

PIACERE DI CONOSCERTI…SILVIA

Eccomi a tornare piano piano sul blog, senza eccedere con la vista sul monitor, a presentarvi la creativa di oggi, bravissima e unica nel suo genere, almeno secondo il mio punto di vista.

Ma lascio giudicare a voi che probabilmente avete più esperienza di me in fatto di lavori con la carta…
ecco a voi…Silvia.
Ciao Silvia, presentati come vuoi ai lettori di MOSTRACCI?


Ciao a tutti! Mi chiamo Silvia, e da quasi due anni curo il blog Giochi di Carta.

Ho lavorato per più di 10 anni come illustratrice di testi scolastici e alcuni volumi di narrativa per l’infanzia, sono sposata e ho due bambini di 7 e 4 anni.

Sono una persona positiva, testarda, ironica, irrimediabilmente ottimista.

Mi piace il colore, la grafica, il design d’interni, l’iperdecorativo, il vintage, i libri… Sono ossessionata dalla natura e dalle piante!

Fin da piccola quello che preferisco fare è disegnare, inventare e costruire cose.
Come è iniziata questa tua passione e l’idea del blog?


Faccio una piccola premessa. Sono nata e cresciuta nell’hinterland milanese; quando io e mio marito abbiamo deciso di sposarci, ho scelto di trasferirmi a Roma, dove lui abitava. Tutto questo quando avevamo 24 e 26 anni, per me era il primo anno in cui lavoravo come illustratrice free-lance, e neanche lui aveva nessuna certezza lavorativa… Insomma, ci siamo dovuti rimboccare le maniche per vivere la nostra nuova vita insieme autonomamente. Dopo due anni circa è nata la nostra bambina, Giada, ho continuato a lavorare,  e dopo 3 anni è arrivato anche il fratellino, Sebastian. Con gli impegni lavorativi e familiari, non avevo nessun tempo per pensare o fare quello che mi piaceva… Perchè spesso lavoravo anche di sera!!

Poi però ho visto che gli anni passavano, il mondo cambiava, e io me ne stavo lì, ferma… In rete ho conosciuto donne meravigliose, di un talento stratosferico. E ho iniziato a pensare che anche io ero brava, che se non facevo un passo in avanti non avrei mai cambiato la mia vita, che tutte le idee e le immagini che mi frullavano in testa sarebbero volate via come tante altre…

Così ho deciso di aprire anche io un blog. Il primo anno l’ho fatto un po’ in silenzio, rubando tempo al lavoro, e senza l’uso di nessun social network. Poi ho deciso di seguire questa strada, rifiutando -quasi- tutti i miei incarichi lavorativi e… Il blog è cresciuto tantissimo, con condivisioni dei miei post in Italia e all’estero.

L’idea di utilizzare la carta come media principale è una conseguenza naturale del mio percorso artistico e personale.
Come riesci a conciliare blog-casa-famiglia?


Dico un’ ovvietà: bisogna essere molto organizzate… Anche se si è a casa bisogna considerare questo come un qualunque altro lavoro, quindi ci si siede, e non bisogna lasciarsi distrarre da altro!

Fino al pomeriggio lavoro, poi vado a prendere i miei bambini, e con loro vado a fare la spesa, le commissioni, andiamo al parco, porto la grande in piscina, prepariamo insieme un dolce…

Mio marito fa il pendolare, e quindi avere dei momenti insieme in cui non siamo entrambi vinti dalla stanchezza, è la cosa che più mi manca!


Hai uno spazio tutto tuo dove creare?


La nostra casa è piuttosto piccola, ma dispone comunque di tre stanze, così una è diventata il mio studio: contiene una parete intera di libri (saggi, narrativa, illustrati, di arte) che io e mio marito abbiamo portato dalle nostre case di origine… Il mio fido computer, un grande tavolo, carta e cartoncini di ogni tipo, colori, vasi, vasetti, conchiglie, rami raccolti sulla spiaggia, illustrazioni e altre cose fatte da me, origami, sassi… Mi piace l’ordine, ma per me la casa dev’essere vissuta, piena di ricordi e di cose che parlino di noi.


Come definiresti la tua giornata tipo?


Piena di cose da fare… Il tempo non basta mai! : )


Progetti per il futuro e sogni nel cassetto?


Fare un libro illustrato con dei disegni completamente intagliati.

Lavorare come paper designer (creazione di oggetti/disegni realizzati con la carta, in tre dimensioni), settore in cui mi sono appena affacciata.


Hai qualche consiglio da dare a chi inizia adesso l’avventura nel mondo della creatività?


Essere sé stessi, osservare e seguire chi è più bravo di noi senza sentirsi inferiori o con invidia, ma con atteggiamento propositivo: siamo alunni che stiamo imparando da un maestro.

Se si è già bravi si parte da scalino più alto… E se no bisogna dedicarci molto tempo, passione e volontà. Il posto c’è per tutti, avere una vita creativa è la chiave della mia felicità!!


Questi sono i Link che vi consiglio di visitare:

Allora, cosa ve ne pare? Io ho avuto subito una bellissima impressione di Silvia. Pensate che non l’ho trovata per caso navigando sul web, è stata la mia amica Morena, che non ha un blog, a consigliarmi di visitare questo spazio ed io l’ho trovato subito delizioso. Mi sono messa a leggere alcuni post per capire un po’ le caratteristiche della persona ed ho deciso di intervistarla. Abbiamo molte cose in comune. Soprattutto, mi piace di lei il pensiero positivo!
Buon proseguimento e grazie ancora per i tanti auguri che mi avete fatto…adesso scappo perchè devo andare, appunto, dall’oculista!