APEASTUCCIO DALL’AVANZO DI UN RECUPERO

Difficile trovare le parole per esprimere la mia gioia per il successo dei funghetti del post precedente.
Quando accade così, che vedi l’entusiasmo crescere a vista d’occhio nei commenti, sulla pagina FB e addirittura le mail, provi una grande soddisfazione, semplicemente perchè la tua fantasia ha suscitato sentimenti positivi in chi è passato da qui… quindi: GRAZIE!
Allora oggi vi mostro ciò che è nato dalla manica della maglietta avanzata che ho utilizzato per realizzare il gambo del funghetto più acclamato…l’APEASTUCCIO.

Si tratta di un’ape un po’ tardiva che per il clima piovoso ha deciso di rifugiarsi in casa nostra, fra i tanti mostracci che abitano qui.

Ovviamente non punge, anzi ha una grande bocca per contenere matite e pennarelli colorati…

Che ve ne pare? Non potevo certo gettare al vento una manica così colorata!

Buona settimana!