IL MOSTRACCIO AZAD CON CARTA DI IDENTITA’

Avevo un vecchio maglioncino di cotone dei miei bambini che mi piaceva molto per le righe con i colori della pace. Solitamente, quando ho degli indumenti che ai miei figli non vanno più, se sono in buone condizioni, li passo ad altri bambini o li porto ad una casa famiglia. Ma questo aveva il fondo delle maniche molto rovinate per il tanto uso, quindi poteva solo essere riciclato.

Allora ho eliminato la parte rovinata, ho fatto qualche cucituta e come per magia è nato lui:

_DSC1363F

Si chiama AZAD che in lingua turca significa “nato libero”. L’ho scelto in onore del mio primogenito che, appunto, si chiama Libero, perchè questo maglioncino lo aveva scelto lui e perchè amo questo nome ed il suo significato.

_DSC1364F

All’apparenza può sembrare un mostraccio un po’ schivo, con lo sguardo di chi sta per combinare guai, ma in fondo ha un cuore dolce ed è un timidone.

_DSC1365F

Questo è il tipo di mostracci che amo di più, quelli che racchiudono storie, che nascono da soli perchè già vivevano in quel pezzo di stoffa. Ogni volta che ne faccio uscire fuori uno mi sento legata a queste creature, sento che sono la vera espressione di me.

_DSC1366F

Sono quelli che non metterei mai in vendita e quando lo faccio raccomando a chi lo adotterà di averne grande cura.

_DSC1367F

Entrerà a far parte del mio shop con tanto di carta di identità, ma non stupitevi se non avrà un prezzo “conveniente”… preferisco averlo qui piuttosto che svenderlo a chiunque!

Buon fine settimana… noi domani ci dedicheremo al giardinaggio.

Annunci

36 pensieri su “IL MOSTRACCIO AZAD CON CARTA DI IDENTITA’

  1. Mi piace molto la sua descrizione e l’amore che ti lega alle tue creature. Mi piace moltissimo l’ultima frase (quella del costo) e la condivido

    buon w-e di giardinaggio

    Grazia

  2. Bellissimo Azad! e dolcissima la sua storia 🙂 questo è il vero handmade. E poi la tua ultima frase: “non stupitevi se non avrà un prezzo “conveniente”… preferisco averlo qui piuttosto che svenderlo a chiunque!” mi ritrovo a pensarla fin troppo spesso anch’io e la condivido pienamente.
    Un abbraccio.

  3. E’ bellissimo! Io lo adotterei molto volentieri! E condivido pienamente la difficoltà di separarsi dalle proprie creature: a me succede anche quando so già a priori che sono destinate a qualcun altro!

  4. Elena è stupendo, dico davvero. Capisco il tuo sentimento nei suoi confronti, dentro a questo pupazzo c’è tanto di te ma anche del tuo bimbo… è prezioso! Gli auguro di trovare una casa adatta… o di rimanere lì dove è nato! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...