STRAGE DI ELEFANTI IN KENYA

Quando ho appreso la notizia mi sono sentita gelare.
Avevo  letto poco tempo fa un interessantissimo servizio sul National Geographic che parlava del commercio illegale di avorio, una cosa abominevole, soprattutto se si pensa che quasi il 100% delle zanne di elefanti africani finiscono per diventare statuette di culto religiose…davvero un bell’esempio!
Pensate, il Vaticano non ha mai voluto ratificare la CITES, quindi non è tenuto a rispettare il divieto di commerciare avorio.

Come sapete, lo scorso Agosto siamo stati in Kenya, proprio nello Tsavo East dove è avvenuto il massacro di queste ore. Il solo pensiero di quei giganti meravigliosi barbaramente uccisi per uno sporco gioco economico mi fa rabbrividire. Ripenso ai meravigliosi momenti sulla jeep di Thomas e mi si stringe il cuore…

Vi lascio qui la terribile notizia…

Undici elefanti sono stati trovati uccisi e privati delle zanne all’interno del parco nazionale di Tsavo East, a sud del Kenya. La scoperta è stata fatta dai rangers del Kenya Wildlife Service. Si tratta della più crudele mattanza di pachidermi registrata nel paese negli ultimi tre decenni.

 Gli animali uccisi, tra cui due cuccioli di appena due mesi, sono stati rinvenuti nel corso di una operazione di controllo sul territorio dopo una segnalazione sulla presenza di gruppi di bracconieri. I rangers hanno trovato le carcasse abbandonate a poca distanza l’una dall’altra e con evidenti le mutilazioni per il distacco delle zanne. secondo i rilievi fatti sul posto, gli elefanti sarebbero stati uccisi a colpi di kalashnikov da un gruppo composto da almeno dieci bracconieri.

Nel 2012, in Kenya il bracconaggio ha provocato la morte di almeno 360 elefanti (nel 2011 furono 289), mentre quasi 40 predoni sono rimasti uccisi in scontri a fuoco con le guardie dei parchi. Una crescita del fenomeno dettata soprattutto dall’aumento del mercato nero asiatico dove l’avorio viene utilizzato nelle medicine tradizionali o per realizzare ornamenti. 
                                                                                                                                                                                                                                     LA REPUBBLICA

Avevo bisogno di condividere con voi questa notizia. I miei bambini, quando lo hanno saputo, sono rimasti a bocca aperta e mi hanno tartassata di domende,increduli e sbigottiti.
Credo sia in questi momenti che nelle loro teste si fa spazio l’idea che non a tutto c’è un lieto fine come nelle favole…

Annunci

13 pensieri su “STRAGE DI ELEFANTI IN KENYA

  1. Notizie come questa ti lasciano senza parole, sembra incredibile eppure in Africa ogni giorno vengono ancora sterminate intere famiglie di elefanti a causa del commercio illegale dell'avorio. Ancora più incredibile è che la Chiesa acquisti oggetti realizzati con l'avorio illegalmente! In questo modo non fa che sostenere e alimentare il bracconaggio e la speculazione andando contro a tutti i principi morali e etici, che invece dovrebbe diffondere, che sono basati sull'amore e sul rispetto verso la vita e verso tutti gli esseri viventi.

  2. E' una vera vergogna, e non mi sorprendo che ci sia di mezzo la Chiesa, una vera e proprio industria del male lo è sempre stata, non si contano le vittime umane, che vuoi che gli importi degli animali?!
    Invece io non sopporto che per la nostra incompletezza ci vadano sempre di emzzo gli animali..Hai fatto bene a pubblicare questo post…e invito i tuoi lettori a diffondere la notizia, io lo farò! grazie

    mad

  3. Ciao Elena, come sempre passo da te a leggere i tuoi pensieri ed eccomi davanti ad un'altra agghiacciante notizia sulla crudeltà dell'uomo verso gli animali !!! Cosa posso dire, se non che io sarò sempre dalla parte degli animali, di qualsiasi dimensione, forma, aspetto siano. Perchè loro a differenza dell'essere umano, non e sottolineo NON UCCIDONO per crudeltà, sport, rabbia, gioco, soldi…loro si che sono e saranno per me l'esempio da portare in palmo di mano, quell'esempio d'amore, rispetto, generosità da trasmettere ai nostri bambini …. la generazione futura d'umanità che spero faccia la differenza !!! un bacio triste da mory

  4. anche io scioccata per questa strage.. che tristezza.. chi li ha visti liberi nelle savane ha percepito la loro maestà sono animali stupendi,a differenza di noi uomini.. almeno i cuccioli potevano risparmiarli!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...