Ultimo post da qui

Eccomi riemersa dal grande caos! No no, non sto esagerando, se potessi vedere la mia stanza adesso capiresti che sto dicendo la verità. Molto grazie alla mia testardaggine e al fatto di voler fare tutto da sola. Perché un po’ di tempo fa il mio pc mi ha quasi abbandonata, nel senso che all’improvviso il monitor ha iniziato a fare tutto verde, impossibile da utilizzare. Io, nel panico, l’ho portato dal suo dottore, che mi ha dato una diagnosi che non volevo sentire, ma che mi aspettavo: meglio sopprimerlo! Ora, essendo io una persona che si affeziona anche alle cose più piccole e insignificanti, non potevo lasciarlo lì senza tentare altro, così l’ho riportato a casa e l’ho collegato ad un monitor esterno. Gioia infinita: funzionava! Non che il suo male fosse curato, anzi quello resta e so che prima o poi dovrò dirgli addio, ma per il momento lavora ancora con me. Mio marito voleva comperarmene uno nuovo, me lo aveva già proposto varie volte, ma io niente, non ci sentivo ed ho continuato a non sentirci. Cosa posso farci? Sono fatta così, non mi sento pronta.

Poi è arrivato il sito ed ho iniziato a lavorarci su, insieme al mio vecchio pc! Mi sono sentita un po’ matta e credo che il professionista Matteo Mannucci di MaMaStudiOs, se mi avesse vista, si sarebbe fatto delle grandi risate. Io e lui in conversazione su Skype, per la formazione sul nuovo sito: lui molto professionale che spiegava, ed io davanti a quei due monitor che schiacciavo pulsanti e azionavo la manovelle per farli funzionare! Una scena da comiche!

monitor

E con tutto questo marchingegno acceso almeno dodici ore al giorno ho fatto tutto il lavoro: sitemato foto (perchè ancora, nonostante tutto, qui funziona anche photoshop!), adattato formati, archiviato, sistemato i due shop, scritto, cancellato, riscritto… insomma ce l’ho fatta e ne sono felice, anzi forse anche un po’ orgogliosa di averlo fatto con i miei umili mezzi! Io e il mio vecchio pc in un vero lavoro di squadra.  Ecco, adesso lo sai e non mi immaginerai davanti ad un nuovissimo fiammante Mac a fare la blogger tutta d’un pezzo, anzi ti farai due risate pensando a me che smanetto su una vecchia tastiera ed ogni volta che accendo tutto spero non si fulmini niente. Magari ti farai anche due risate, ma almeno sai chi sono e come sono davvero, senza costruzioni. L’importante è ciò che ne viene fuori, che tu possa vedere delle immagini pulite, dei lavori ben fatti e dei testi leggibili. Per me è questo che conta, poi lo so, prima o poi mi deciderò a cambiare e scoprirò che se lo avessi fatto prima mi sarei risparmiata del tempo e delle arrabbiature, ma va bene così, in fondo sono affezionata anche alla mia testardaggine.

Ecco, tutto per dirti che il lavoro è finito, o meglio sta per iniziare in un posto nuovo, in cui potrai entrare e trovare tutto questo e molto altro, fra pochissimi giorni. Quindi ecco perché l’ultimo post da qui: per qualche giorno ci sarà un lavoro dietro le quinte in cui non mi vedrai, poi tornerò e ti accoglierò nella nuova casa, in cui spero ti troverai bene.

Ti ricordo, per essere sicura che riceverai un messaggio appena il primo post verrà pubblicato dal sito, che puoi iscriverti alla newsletter cliccando QUI oppure sull’immagine sottostante… perchè d’ora in avanti sarà questa simpatica scimmietta ad occuparsi di recapitare la posta:

Mail-Chimp-Logo1

Ringrazio chi si è già iscritto (veramente in tanti!) e do il benvenuto a chi deciderà di farlo! A presto…

Adotta Ovis e salva un agnello

Arriva la Pasqua, e come ogni anno, tanti, tantissimi agnelli vengono sacrificati in onore della tradizione. Io non voglio stare qui a fare la moralista o ad addentrarmi in discorsi che non vedrebbero mai una fine. Ho la mia opinione in proposito e non sono un’estremista. Ad esempio non capisco del tutto i vegani, quelli che non consumano neppure prodotti come il latte o il miele perchè derivati dagli animali… ma lasciamo stare, sarebbe un tunnel senza fine! Però l’agnello… no, non ce la faccio. Insomma, è un cucciolo, ha vissuto pochissimo…. no, mi rifiuto e basta.

Pensando a tutto questo, a come da bambina soffrivo, quando dai miei nonni, durante il pranzo pasquale, insistevano per farmi assaggiare quella carne ed io, ogni volta, mi arrabbiavo e smettevo di mangiare, è nato lui: Ovis.

_DSC6324_modificato-1

Continua a leggere

GRANDI CAMBIAMENTI IN CASA MOSTRACCI

Sono emozionata, lo confesso, molto emozionata. Ti ho accennato in altri post che presto sarebbe arrivato il sito vero, quello tanto desiderato, dei mostracci. Adesso è nelle mie mani, ci sto lavorando e fra qualche giorno sarà on line in tutto il suo splendore! Ok, non devo fare autoelogi, ma non è mio il merito, almeno non tutto, quindi posso dirlo che mi piace da impazzire. Da molto tempo ci pensavo, desideravo qualcosa di più del blog, che comunque resterà il cuore di tutto, la parte che mi tiene in contatto con te che mi segui e mi lasci le tue impressioni e la tua amicizia. Ma andiamo per gradi, che l’emozione mi mette in confusione.

logo

Questo sarà ciò che ti farà dire “ok non ho sbagliato indirizzo”, lo troverai sul sito e non potrai avere dubbi, perchè il mio logo che mi segue da anni, non potevo certo abbandonarlo, al massimo rinfrescarlo.

Avevo mille dubbi e cullavo nella testa un’idea che non riuscivo a tirar fuori, insomma io sapevo cosa volevo ma era difficile spiegarlo, e più difficile era capire chi potesse metterlo in pratica. Molte blogger che seguo hanno trasformato il loro blog in un sito e sono tutti belli, ma io volevo qualcosa che fosse tagliato e cucito addosso a me e soprattutto ai mostracci, non il solito contenitore da riempire che non  mi avrebbe dato le soddisfazioni che cercavo. Diciamolo, fare una cosa del genere ha anche un costo e il rischio di non essere soddisfatta mi metteva una certa ansia. Così ho iniziato a visitare siti di web agency per capire, ho chiesto in giro a chi aveva già fatto questo passo, ma ero sempre titubante. Poi, per caso, ho scoperto MaMaStudiOs  e sono rimasta affascinata, ho sentito di essere sulla giusta strada ed ho chiesto un preventivo. La rivelazione poi è stata la telefonata con Matteo Mannucci, che subito mi ha messo a mio agio e mi ha fatto capire di potermi fidare. Lui, con una semplice intervista, è riuscito a capire cosa volevo e lo ha realizzato davvero con il cuore, come io realizzo i mostracci. Questo era più di ciò che mi potessi aspettare. Immaginavo il contatto con una web agency come qualcosa di formale, invece mi sono sentita in famiglia e questo mi ha dato il coraggio per iniziare il percorso.

All’inizio mi ha mandato le tavole grafiche del lavoro che stava facendo ed io le guardavo estasiata

01-iphone

poi la formazione via skype con il sito sotto mano, per capire il  lavoro che avrei dovuto fare io e che sto facendo. Sono giorni che scatto foto, scrivo, cancello e riscrivo, mi faccio domande e cerco le risposte giuste, ma solo tu, dopo averlo visitato me le potrai dare. Adesso sono nel cuore del lavoro, quindi chiedo scusa se per qualche giorno sarò un po’ assente e se lunedì, probabilmente, non riuscirò a pubblicare la rubrica settimanale sul vintage, perdonami. Ma presto ti accoglierò nella nuova casa dei mostracci.

Adesso ti chiedo un favore piccolo piccolo. Se non vuoi perdere nessuna novità ed essere avvertita/o ogni volta che pubblicherò un nuovo post, puoi iscriverti a questo link http://eepurl.com/bhx5J5 così sarà tutto più facile: per me significa essere sicura di non aver perso qualcuno per strada e per te che non dovrai andare a cercarmi chissà dove.

Allora ti aspetto, emozionata e felice. A presto

IL QUADRO NELLA FINESTRA progetto di riciclo

Ti ricordi che un po’ di tempo fa avevo parlato di una finestra vecchia che ho riciclato in due diversi modi? Ti avevo mostato il paesaggio fatto con i legnetti di mare sugli scuri scartati e verniciati, ma il telaio era rimasto top secret. Ecco, adesso posso svelare il mistero, perchè la pubblicazione su Riciclo&Recupero è arrivata qualche giorno fa.

bassa

Continua a leggere

TUTORIAL PER MIGLIORARE LA FOTOGRAFIA

Lo scorso sabato, durante l’incontro fra blogger a Firenze, ovvero il crafty chat organizzato insieme a Silvia di Fancyhollow, abbiamo parlato anche di fotografia e di come sia importante avere delle buone immagini sui nostri blog. Mi è stato chiesto come fare, quale sfondo sia meglio avere, la luce e molto altro, quindi ho pensato di rispolverare un tutorial che avevo fatto su richiesta per un sito di fotografia un po’ di tempo fa. Ormai in giro vedo bellissimi blog con delle foto molto piacevoli, però qualcuno potrà trovare utile qualche consiglio o togliersi qualche piccolo dubbio per raccontare con le immagini attraverso la luce.

BUSINESS-LOGO Continua a leggere

QUANDO IL VINTAGE ERA MODERNO rubrica settimanale LA VALIGIA

La valigia sul letto quella di un lungo viaggio…. canta sempre mio marito quando stiamo realmente preparando le valige o pianificando le ferie. Ve la ricordate? Canzone del 1976 interpretata da Julio Iglesias. Io nel ’76 avevo quattro anni e nessuno in casa mia era fan di questo cantante, anzi nessuno proprio lo ascoltava. Ma è uno di quei tormentoni che passano di generazione in generazione, anche solo con la strofa più famosa… e mio marito se la canta anche con la cadenza spagnola! Ah ah ahhh….

banner valigia Continua a leggere

CARTONCINI SIMPATICI PER METTERE IN ORDINE NASTRI E FILI

Mammamia quanta confusione c’è nella mia craft room! Ritagli di tessuti ovunque, nastri, fili, bottoni, carta, forbici, colla, perline, ovatta… non so più dove mettere i piedi! E sul tavolo di lavoro? Quasi la macchina da cucire è sommersa! Occorre uno stop per fare ordine!

_DSC5977

Continua a leggere